martedì 31 gennaio 2017

Pidocchi e Lendini, prevenzione e cura.

Per chi, come me, ha un bambino che frequenta la scuola materna o le elementari è naturale temere quelli che comunemente sono chiamati Pidocchi, ossia piccoli insetti parassiti, che provocano, al soggetto ospitante, affezioni cutanee molto pruriginose, spesso causa di lesioni da grattamento.
L'insorgenza dei pidocchi non è legata ad una cattiva igene dei capelli.
Tenete d'occhio soprattutto i capelli della nuca, delle tempie e dietro le orecchie, perchè è lì che i pidocchi della testa tendono a deporre principalmente le proprie uova.

Come riconoscerli?
Le uova (lendini) sono piccolissime (0.3 x 0.8 cm) di colore bianco-giallo o grigiastro.Risultano strettamente attaccate al capello (cosa che le differenzia dalla forfora), a poca distanza dalla cute. E' consigliabile l'osservazione con una lente.

Cura e Rimozione delle uova
La rimozione delle uova è fondamentale per debellare l'infestazione.
Gli abiti dovranno essere lavati a 60° per almeno 20 minuti. E' bene lavare anche le lenzuola, gli asciugamani, gli accappatoi ed eventuali peluche o giochi di tessuto che stanno spesso al contatto con il bambino (questi ultimi possono anche essere chiusi in un sacco per un paio di giorni,visto che i pidocchi hanno vita breve lontano dal cuoio capelluto).
Al fine della rimozione si possono acquistare prodotti antiparassitari in farmacia (shampoo, oli, gel, spray) e seguire le istruzioni; la maggior parte di questi prodotti uccidono i pidocchi ma non sono efficaci sulle uova, per questo è quasi sempre indispensabile l'utilizzo di un pettine a denti fitti, da lasciare poi a bagno in acqua bollente e aceto per la rimozione delle uova.

Ecco alcuni delle tipologie dei prodotti utilizzati per la rimozione di pidocchi e lendini:

Pettinella
alcuni dei modelli in commercio


Per chi non ama ricorrere ai prodotti chimici e ha pazienza, la rimozione manuale di pidocchi e lendini con la pettinella di metallo a denti fitti può essere una soluzione. Per rendere il passaggio più scorrevole, puoi utilizzare un balsamo per capelli o un olio vegetale qualsiasi. La trovi in farmacia.

Prezzo: circa 9 euro.
  • PRO: efficace, riutilizzabile, adatta anche per i bambini sotto i due anni, in gravidanza e allattamento.
  • CONTRO: esige pazienza e costanza, il trattamento deve essere ripetuto ogni due giorni per almeno due settimane.

Prodotti a base di insetticidi chimici


alcuni dei prodotti in commercio

Sono presidi medici chirurgici autorizzati dal Ministero della Salute. Contengono sostanze tossiche per i pidocchi (piretro, permetrina o malathion). Le piretrine, di origine naturale o sintetica, sono efficaci, ma possono provocare pruriti e irritazione. Il malathion molto efficace in passato, sta sviluppando resistenza ed è pericoloso se ingerito.
Prezzo: intorno ai 10-13 euro.
  • PRO: agiscono rapidamente contro i pidocchi, ma comunque le uova devono essere rimosse manualmente.
  • CONTRO: le sostanze tossiche possono dare effetti indesiderati, bisogna rispettare con attenzione le modalità e i tempi di applicazione consigliati. Evitare in gravidanza, durante l’allattamento e per bambini sotto i due anni.

  • Prodotti a effetto soffocante
  • Si tratta di prodotti a base di oli minerali che, applicati su tutti i capelli, soffocano i pidocchi con un’azione fisica. Questo previene gli effetti indesiderati legati agli insetticidi (se non hai un’allergia specifica ai singoli componenti) e non induce resistenza nei pidocchi.
    Prezzo: intorno a 17 euro.
    • PRO: non irrita, è adatto a tutti, non ha cattivo odore.
    • CONTRO: l’efficacia deve essere maggiormente dimostrata, meno efficaci degli insetticidi, vanno tenuti sulla testa più a lungo, devono essere applicati molto bene per coprire tutti i capelli in modo omogeneo, bisogna rimuovere manualmente le uova.

alcuni dei prodotti in commercio




Per scongiurare il rischio di reinfestazioni è bene che l'intero nucleo familiare si controlli frequentemente e eventualmente faccia un trattamento preventivo.

Nel caso in cui ci si accorga che il proprio figlio ha preso i pidocchi è opportuno,oltre a procedere con la rimozione come sopra descritto, comunicarlo tempestivamente la scuola, che potrà così prevedere ad avvisare i genitori, per permettere loro di controllare i propri bambini e limitare l'infestazione.

Prevenzione
Se il bambino non ha i pidocchi, anche in caso di allerta a scuola, molti pediatri consigliano di non effettuare trattamenti preventivi, che sono per la maggior parte considerati inefficaci e anzi, potrebbero diminuire l'efficacia di un eventuale futuro trattamento di rimozione, nel caso in cui ce ne fosse bisogno. 
Se proprio vi sentite più sicuri utilizzando un prodotto preventivo potete ricorrere all'utilizzo degli olii essenziali (tea tree, lavanda, olio di neem, olio di geranio, olio di eucalipto, olio di pompelmo) o di prodotti a base di questi (seguendo le istruzioni specifiche).

Gli olii essenziali possono essere applicati diluiti in acqua e vaporizzati sui capelli, applicati in gocce sulle zone più sensibili, o (per le bambine) applicati su una fascia per capelli.

E' invece fondamentale osservare almeno tre volte a settimana lo stato del cuoio capelluto, soprattutto le zone più sensibili. Si deve procedere al trattamento curativo solo nel caso in cui si riscontrasse l’effettiva presenza dell’infestazione. 




Queste che avete letto sono indicazioni e informazioni generali, vi invito comunque, in caso di necessità, di contattare il pediatra o il vostro medico curante.
Baci a tutte, al prossimo post!

4 commenti:

  1. Ottimo articolo!!
    Lo shampoo della Mom e anche lo spray preventivo è sempre a portata di mano a casa mia!!
    Un bacione Manu

    RispondiElimina